Capire cos’è la cloud migration, come può essere vantaggiosa per la vostra azienda e cosa comporta, vi aiuterà a decidere la strategia migliore per ottenere una transizione senza problemi al cloud.

Che cos’è?

La migrazione al cloud è il processo di spostamento delle risorse digitali, dei servizi, dei database, delle risorse IT e delle applicazioni di un’azienda nel cloud. Le aziende che desiderano abbandonare infrastrutture legacy obsolete e sempre più inefficienti si rivolgono ora al cloud per sperimentare i vantaggi del cloud computing. Ecco perché molte organizzazioni stanno effettuando una migrazione almeno parziale verso il cloud.

Quali sono i vantaggi della cloud migration?

Per le aziende che intraprendono il processo di migrazione cloud, il cloud può avere un impatto enorme. Tra questi, una riduzione del costo totale di proprietà, tempi di consegna più rapidi e maggiori opportunità di innovazione. L’accesso al cloud comporta agilità e flessibilità, entrambe indispensabili per soddisfare le mutevoli esigenze dei consumatori e del mercato. Negli ultimi mesi, le aziende stanno migrando i propri servizi e dati verso il cloud, adattandosi a diventare luoghi di lavoro digitali elastici per far fronte all’aumento della domanda online e del lavoro da remoto.

 Le aziende che hanno già iniziato il passaggio al cloud computing stanno accelerando una trasformazione in cloud che sarà la strada da percorrere negli anni a venire. Altre si chiedono: “Perché abbiamo aspettato?”.

Liberamente tratto e tradotto da https://www.accenture.com/

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.